Valutazione lavori Stumenti progetto restauro – caad 2013

Osservazioni ai gruppi: osservazioni valide per  tutti i gruppi:

Al fine della costruzione della Mappa della wholeness ricordo le descrizioni dei centri

Nella Mappa della Wholeness devono essere evidenziati i “centri” viventi del primo e del secondo tipo (due tonalità di giallo), i centri latenti del primo e del secondo tipo (due tonalità di azzurro) e le aree danneggiate (in rosso). I centri sono relativi a edifici, fronti architettonici, strade, piazze, giardini.

  • Centro vivente del 1° tipo – Un organismo architettonico, uno spazio aperto, una strada, una piazza che oltre ad essere coerente con il contesto da un punto di vista architettonico accoglie anche attività qualifincati lo spazio considerato
  • Centro vivente del 2° tipo – Un elemento architettonico, per esempio un obelisco o una colonna o un monumento in una piazza, un land mark, un elemento importante a livello urbano che non contiene nessuna attività.
  • Centro latente del 1° tipo – Un organismo architettonico, uno spazio aperto, una strada, una piazza, non soddisfacente sia perchè carente sul piano architettonico (anche se migliorabile) o carente perchè  al suo interno non si svolgono attività o si svolgono attività non coerenti con l’oggetto in questione.
  • Centro latente del 2° tipo – Un elemento architettonico, per esempio un obelisco o una colonna o un monumento in una piazza, un land mark, un elemento  che non contiene nessuna attività e che è degradato.
  • Area danneggiata: un edificio, uno spazio aperto, una strada, che con la sua presenza danneggia il contesto. Una verifica utile per identificare un’area dannegiata è : che cosa succederebbe se venisse eliminata? Se la situazione migliorerebbe allora significa che quella individuata è un’area danneggiata.
  1. Cervone-Lucibello-Raneri (La tavola storica non presenta nessun commento, nella tavola wholeness i centri latenti sono tutti del 1° tipo, inoltre valuterei anche i fronti architettonici di fronte alla Chiesa)
  2. Ajo, Ferreira, d’Orazio (già valutato a voce)
  3. De Vecchi, Rondinelli, Saracini, Scoccianti ( La tavola storica è buona. Alcune osservazioni sulla mappa della wholeness)
  4. De Paoli, Fabbri, Mancini (La tavola storica è buona. Buone proprietà geometriche. Alcune modifiche alla mappa della wholeness)
  5. Barbosa, Martins, Walter, Parella (La tavola storica da completare. Tavola wholeness da rivedere)
  6. Cascio, Pelletti, Puntorieri (da rivedere Mappa wholeness)
  7. Chiaraluce, Cretarola, De Felice, Fei (buona tavola storica, da rivedere mappa wholeness)
  8. Massimi, Brunori, Coppolino, Fabbri (da rivedere mappa wholeness)
  9. Occhipinti, Magazzù, Delgado, Maestri (da parlarne)
  10. Guadagnoli

Comments are closed.