L’estensione della linea tranviaria 2 Flaminio-P.zza Mancini

Amedeo Gargiulo nel suo libro “La mobilità a Roma” (Gangemi editore, 2013) in un’ottica di interventi di medio peso, che però possono migliorare lo stato attuale della mobilità a Roma, propone l’estensione della linea tranviaria 2che collega il Flaminio a Piazza Mancini “con un tracciato che scavalchi il Tevere per mezzo del ponte Duca d’Aosta, percorra il Lungotevere Cadorna e poi tutto il lungo rettifilo di viale Angelico e via Ottaviano, allacciandosi in rete a piazza Risorgimento. Si tratta di un percorso di circa 3 km, con pochissime variazioni planimetriche – le due curve per immettersi sul ponte – e variazioni altimetriche pressochè nulle, inserito in un contesto di strade e viali di sezioni sufficienti per accogliere l’infrastruttura e sui quali si avrebbe un significativo miglioramento in termini ambientali e di servizio rispetto alle autolinee esistenti sulla medesima direttrice.”

L’estensione della linea 2 consentirebbe di collegare meglio il Flaminio e quindi Piazza del Popolo e il tridente con piazza Risorgimento, cioè i due quartieri Della Vittoria e Prati.

Questa linea tranviaria consentirebbe di ridurre il traffico automobilistico locale e di favorire la creazione di percorsi pedonali e un maggiore utilizzo della pista ciclabile esistente.

Comments are closed.